mercoledì 1 dicembre 2010

Resto in ascolto?

Non ho più la memoria di una volta. Capita che mi addormento senza mettere a caricare l'I-pod (lo scrivo perchè lo è, non perchè lo usi come sinonimo di lettore mp3) e la mattina dopo, in mezzo alla folla vociante, me lo ritrovo scarico e quindi le mie orecchie sono costrette a sentire gli abomini degli uomini e delle donne della strada. Perchè nessuno insegna, a partire dalle scuole primarie, che quando non si sa qualcosa è meglio tacere? Ho bisogno del mio mondo ovattato fatto di note che coprano quantomeno lo sciocco cicaleccio che mi circonda. Non voglio che le mie orecchie vengano stuprate da bislacche teorie politiche o sociologiche o avetraniche. Forse sto diventando un asociale. Che bello!

Nessun commento: