martedì 24 giugno 2008

Promesse da marinaio

"Il primo Consiglio dei ministri del mio governo si terrà a Napoli, e il posto di lavoro del prossimo presidente del Consiglio sarà Napoli finché non tornerà alla normalità". Ricordate queste parole e chi le ha dette (il 4 aprile scorso)? Mentre vi spremete le meningi, vi posto una bella foto della normalità.
In questi tre mesi passati dalla promessa solenne, il governo è venuto a Napoli un paio di volte, poi si è occupato di evitare un altro processo a b. e di salvare per l'ennesima volta rete 4.
P.S.: la foto è stata scattata dinanzi ad un deposito di farmaci(giuro). Come dire, il male e la cura a contatto ravvicinato.

lunedì 23 giugno 2008

Pagelle post-europee

Ora che tutto (per fortuna) è finito, possiamo valutare serenamente la nostra squadra. Campioni del mondo, non dimenticalo!

Buffon : indubbiamente, il miglior portiere del Mondo: lo si vede da
come para i rigori
Grosso : di grosso ha solo il nome
Chiellini : una sicurezza in area, specie per gli ortopedici
Panucci : la sua esperienza spagnola aiuta ad affrontare meglio gli
iberici. Infatti.
Zambrotta : corre, corre e corre, senza sapere dove.
Perrotta : "per rotta" della cuffia in squadra. Senza un perchè.
Ambrosini : ha lo stesso nome del mio pan carrè preferito. E anche la
stessa consistenza in campo.
De Rossi : decisivo il suo apporto alla squadra, sicuramente il
giocatore con i tatuaggi migliori.
Aquilani : vola come un'aquila a destra e a manca, peccato che lo
abbia fatto nella direzione sbagliata.
Toni : da sempre in Italia si dice di moderare i toni : bisognerebbe
invece moderare l'uso di Toni.
Cassano : la vera sorpresa del mondiale, ad un passo dal diventare
capocannoniere (era un passo molto lungo).
Camoranesi : italiano purissimo come Zoeggler (quello dello
slittino), solo che lui vince.
Di Natale : l'orgoglio di noi campani, come Napoli, il Vesuvio e il
mandolino.

martedì 10 giugno 2008

Impepata di cozze europea

Com'è andata a finire Italia-Olanda lo sanno tutti, d'altronde cosa si poteva aspettare da una squadra che, come dice il mio amico Carlo, ottiene un risultato striminzito pure con le Isole Far Oer (o come si scrive), dove l'attaccante fa il carpentiere e il portiere lo spazzino? Comunque, a me del calcio non me ne può fregare di meno, e gli unici tempi che mi interessano sono i seguenti:


1° Tempo
Super-mega impepatona di cozze con birra e limone a volontà (nella foto, eseguita con maestria, si notano le cozze, il limone, il pepe e la birra), cucinate in una casseruola e lasciate sul fuoco giusto il tempo di aprirsi. In pratica, ci vuole molto più tempo a pulirle che a cucinarle. Da mangiare rigorosamente con le mani.


2° Tempo
Linguine con cozze, telline, fasolari, vongole e pomodorini, cucinati con olio, aglio e peperoncino, per essere poi amalgamati con la pasta scolata al dente. Alla faccia dei tifosi italiani che si sono fatti la trasferta a Berna, la nazionale non vale nulla come due anni fa, solo che quella volta vinse il campionato per insabbiare l'inchiesta su calciopoli.