mercoledì 30 gennaio 2008

Teoria dell'ostilità dell'esercizio commerciale

Sarà capitato anche a voi, di avere una musica in testa...Ops scusate, questa era "zum zum zum zum zum"...Volevo dire, sarà capitato anche a voi di entrare in un negozio di qualsivoglia gamma commerciale, e trovare del personale antipatico, dallo sguardo indagatorio e che soprattutto non vi lascia liberi di peregrinare nel suo locale di medie dimensioni. Ecco, quest'attitudine di alcuni esercizi commerciali, fralaltro molto controproducente, è la cosiddetta "ostilità dell'esercizio
commerciale". Essa si misura essenzialmente calcolando il tempo intercorso fra il vostro ingresso in negozio e il momento in cui vi viene chiesto "posso esserle utile?"o altre amenità o bugie che dir si voglia, tanto alla fine sarete utili solamente voi, ed al loro portafogli. Avrete dunque capito che il grado di ostilità è più alto quanto meno è il tempo in cui vi lasciano liberi in negozio,(sono dunque due grandezze inversamente proporzionali) pertanto in una scala di valori avremo:

1)ostilità altissima : in questo caso la domanda di cui sopra non viene nemmeno posta, ma il titolare o chi per esso esce dal negozio mentre state ancora scrutando la vetrina, e vi invita, quando non addirittura vi forza, ad entrare nel suo negozio.
2)ostilità alta : la domanda viene subita posta, appena avete messo uno solo dei vostri piedi all'interno della sua giurisdizione (il negozio)
3)ostilità semi-alta : la domanda viene posta dopo circa 10 secondi, soprattutto se il titolare o chi per esso si accorge della vostra scarsa propensione all'acquisto
4)ostilità media : la domanda non viene quasi nemmeno posta, piuttosto si viene salutati non tanto per gentilezza ma solo per farvi notare che voi non l'avete fatto
5) ostilità bassa : come si dice in gergo, solo buongiorno e buonasera
6) ostilità nulla o inesistente : totale libertà di agire, di provare, di leggere, di ascoltare, di toccare e gustare. Superfluo dire che tale libertà si può assaporare solo presso la gdo.

Le sfumature fra i vari gradi sono innumerevoli, credo che ogni consumatore possa dire la sua, io personalmente auspico la scomparsa di tutti i commessi e la venuta di negozi totalmente automatizzati.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

scusami ma con la crisi che c'e' in giro sopratutto per noi giovani ci manca solo questo!Viva il medioevo!Carmine

antonio ha detto...

Carmine era solamente un iperbole, nemmeno io vorrei che scomparissero i commessi, ci mancherebbe!